-

Capelli Danneggiati

I prodotti che rendono i capelli setosi, morbidi e belli come avete sempre desiderato.

Leggi più/meno

I sintomi dei capelli danneggiati sono sempre uguali: i capelli tendono ad infeltrirsi dopo ogni lavatura ed è molto difficile, se non impossibile, pettinarli; al tatto i capelli risultano ispidi e ruvidi; la sensibilità nei capelli all’umidità è notevolmente aumentata; la lucentezza dei capelli non è soddisfacente e inoltre la durata dell’acconciatura lascia molto a desiderare. Il danno arrecato ai capelli può avere molte cause e molto spesso concorrono più fattori insieme. La base per un danneggiamento dei capelli sta nelle sollecitazioni, ovvero a causa: della cura giornaliera dei capelli; dell’azione del pettine e della spazzola; del lavare con conseguente frizionamento; degli influssi ambientali, dai raggi solari UV, dal vento, dall’umidità, ecc. Quando i capelli sono danneggiati si aggiungono altri fattori, p.e.: trattamenti chimici eseguiti in modo poco professionale; utilizzo di attrezzi di qualità scadente, come i pettini, le spazzole, i ferri da ondulazione, ecc.; ornamenti per capelli, fermagli, posticci di qualità scadente; errori nei trattamenti eseguiti a casa.

Uno dei maggiori nemici dei capelli è il calore: phon, piastra, arricciacapelli sono sicuramenti preziosi per una piega da sogno ma un loro uso eccessivo o peggio sbagliato può portare a risultati spiacevoli sia per la salute della fibra capillare che per l’aspetto dei capelli. Infatti le temperature troppo alte disidratano il capello causando un assottigliamento del fusto, in poche parole il capello si indebolisce, risulta crespo e ribelle. Quindi diventa importante la scelta degli strumenti per lo styling. Preferire sempre un phon agli ioni che vi consentirà di asciugare i capelli in modo veloce e quindi diminuire le conseguenze delle temperature alte. Durante la piega utilizzare pettini e spazzole in legno e setole naturali perchè quelle in acciaio o alluminio si surriscaldano e tendono a bruciare le fibre. Inoltre proteggerli sempre con un termoprotettore.

Per quanto riguarda i prodotti per la messa in piega, occorre ricordare che nei capelli danneggiati la cuticola è meno chiusa, le squame dei capelli sono alzate e le sostanze fissative possono, perciò, penetrare più facilmente nei capelli (effetto spugna). L’effetto fissativo è molto più forte che nei capelli normali. Quindi il prodotto per la messa in piega non deve essere troppo forte altrimenti il capello risulta legnoso, come incollato e risulta molto difficile pettinare o spazzolare capelli di questo genere.

Una conseguenza dei capelli danneggiati sono le doppie punte, s’intende le punte che si sfaldano (sdoppiano). Quando con il tempo, il capello si allunga, esso subisce un naturale processo di usura. Si tratta di una conseguenza delle continue influenze (sollecitazioni) meccaniche. Ne fanno parte: le operazioni per la cura giornaliera, ossia l’azione del pettine e della spazzola; le lavature periodiche, lo sfregamento e l’asciugatura dei capelli; influssi meteorologici, il sole, il vento e l’umidità. Per questa ragione i primi segni di usura si manifestano nello strato squamoso. Gli orli delle squame si consumano, diventano frastagliati e si spezzano. In questo modo va parzialmente perduto lo strato protettivo del capello. Anche in questo caso vale la massima “meglio prevenire che curare”. I sistemi di prevenzione iniziano dalla pratica della cura giornaliera del pettinare e dello spazzolare i capelli. E’ sbagliato spazzolare energicamente i capelli, come è altrettanto errato sottovalutare la scelta di pettine e spazzole di buona qualità. Per quanto riguarda i prodotti detergenti abbiamo diversi prodotti di qualità. per le lavature periodiche si dovrebbe scegliere sempre il meglio! Detto per inciso, uno shampoo particolarmente dolce e scelto in base alla struttura del capello sicuramente previene l’usura dello strato squamoso! quindi combatte anche le doppie punte. L’utilizzo di un buon prodotto professionale rivitalizzante, dopo la lavatura previene con sicurezza un danno ai capelli. Non si deve ricorrere a questi prodotti quando è già troppo tardi. Quale effetto ha l’uso costante di un prodotto rivitalizzante? Grazie all’effetto rivitalizzante e la conseguente azione lisciante sulla superficie dei capelli, l’effetto di sfregamento ne risulta fortemente ridotto. Se non si ha a che fare con capelli che tendono ad ingrassarsi facilmente, si può usare anche semplicemente una buona crema per capelli.

Durante l’estate è molto importante la protezione solare, infatti quando i capelli rimangono esposti ai raggi solari, più precisamente ai raggi UV, vengono attaccati anche in parte i ponti di cisteina e ciò comporta il danneggiamento della struttura e del capello.

Se state attenti a tutte queste accortezze e volete continuare a mantenere il capello sano e splendente, almeno una volta a settimana nutrilo con una maschera. Ottima quella con il burro di karitè che lascia i capelli morbidissimi, o quella con olio di semi di lino che leviga e ammorbidisce la fibra capillare dalle radici alle punte.

Se invece siete alla ricerca di un trattamento che riporti allo splendore la vostra chioma danneggiata potete ricorrere a prodotti che riparano la struttura del capello e lo proteggono da trattamenti futuri (come Olaplex).

Scegli i prodotti professionali per capelli per assicurarti una chioma sempre sana e bella.

Capelli Danneggiati

  • - 14%
  • - 29%
  • - 24%
  • - 29%
  • - 28%
  • - 67%
  • - 59%